Assisi - Costellazioni familiari e crearmoniche
Giu 15

Assisi - Costellazioni familiari e crearmoniche

 

Sto caricando la mappa ...
06081 Assisi, Province of Perugia, Italy

  • Sabato 15 giugno sarà possibile scoprire quanto la vita di ciascuno sia condizionata da destini e sentimenti che non sono veramente propri e personali: problemi emozionali, relazionali, lavorativi possono essere dovuti ad irretimenti del sistema-famiglia e possono essere portati alla luce e risolti attraverso il processo delle costellazioni familiari. (Bert Hellinger) 

    Durante l'incontro verrà sperimentata la portata profondamente trasformante delle costellazioni familiari, e verrà spiegato cosa sono le costellazioni crearmoniche.

    Si tratta di una tecnica innovativa elaborata da Alba Sali: sono uno strumento che dispensa immediata leggerezza e chiarezza. Che lavora sullo spazio di accoglienza del partner, della ricchezza, della fortuna, etc. Apre le gabbie della solitudine genealogica. Muove le persone verso situazioni ed incontri che portano buone opportunità. Insegna a seguire ed a realizzare sogni ed ambizioni.

    Attiva risorse valide per tutta la linea del tempo.

    Lascia i fallimenti indietro nel passato e costruisce progetti solidi per il futuro.

    Restituisce ad ogni uomo il suo diritto legittimo alla felicità e all'amore.

    Riconduce nei flussi positivi dell’abbondanza materiale e spirituale.

    Attraverso nuove visioni cancella le credenze limitanti.

    (Tratto dal sito www.costellazionifamiliari.pw)

    Per il pranzo ognuno porterà qualcosa da condividere con gli altri partecipanti.

    L'incontro si terrà in Via Patrono d'Italia 43/a, 06081 Assisi

    Per info e prenotazioni:

    Radhika 

    Tel. 3249290162

    E-mail: radhikaleali@gmail.com

    Alessia Agiapal Kaur 

    Tel. 3928925738 

    E-mail: yogassisi@gmail.com

  • Categoria
    GIORNATA NAZIONALE #APPENNINO
  • Data e Ora
    Giu 15 2019 at 10:00 - Giu 15 2019 at 18:15
  • Luogo & Indirizzo completo
    Assisi
  • Eventi Amministratore
    Vivi Appennino
CON IL CONTRIBUTO DI:
IN COLLABORAZIONE CON:
Back to Top