Rocchetta Mattei

Ponte Rocchetta, 46A - 40030 Grizzana Morandi (Bo)
Per maggiori informazioni www.rocchetta-mattei.it Tel. 051 6730311 / 35 - E-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Situata sull'Appennino bolognese, su di un'altura posta a 407 metri sul livello del mare, in località Savignano nel comune di Grizzana Morandi, fu la dimora del conte Cesare Mattei, letterato, politico e medico autodidatta fondatore dell'elettromeopatia, pratica fondata sull'omeopatia. 

Cesare Mattei nacque a Bologna l'11 gennaio 1809 da famiglia agiata, e crebbe a contatto con i massimi pensatori dell'epoca come Marco Minghetti, Antonio Montanari, Rodolfo Audinot e Paolo Costa. E' stato uno dei fondatori della Cassa di Risparmio a Bologna.
Nel 1847 ricevette la nomina di Conte da papa Pio IX a fronte di una donazione terriera in quel di Comacchio, la fortezza di Magnavacca. Dopo la morte della madre nel 1844 inizia a credere che la medicina classica non sia stata in grado di curare la madre e nemmeno di alleviarne il dolore durante la sua malattia. Questo è il motivo del suo ritiro presso la tenuta di Vigorso dove inizia a studiare una "nuova medicina".

L'acquisto dei terreni dove sorgevano le rovine dell'antica rocca di Savignano risalirebbe al 1850 ed il 5 novembre dello stesso anno venne posata la prima pietra del castello che avrebbe chiamato poi  "Rocchetta".  

Per il Conte Mattei la Rocchetta fu il luogo del viaggio verso un sapere ben preciso, dedicando quasi tutta la vita allo studio di una scienza medica empirica, denominata Elettromeopatia, che praticava presso il castello e che lo ha portato a  fama mondiale nel ventennio 1860-1880.

La Rocchetta Mattei fu poi venduta a Primo Stefanelli, dopo i vari tentativi di cederlo al Comune di Bologna o ad altri enti. Questo dopo aver aggiunto particolari inesistenti in precedenza come prigioni, pozzo a rasoio ecc. lo gestisce come attrazione fino a quando non viene chiusa per problemi di stabilità e sicurezza.

Nel 2005 la Fondazione Cassa di Risparmio di Bologna (Carisbo) acquista il castello e dopo un accurato studio progettuale ne inizia il consolidamento ed un fedele restauro giunto ad oggi a circa 2/3 del totale. Da Agosto 2015, la parte ristrutturata, è stata riaperta al pubblico secondo un accordo siglato da Fondazione, Comune di Grizzana Morandi, Proloco di Riola e supporto delle altre associazioni del paese.

INFORMAZIONI per VISITARE il LUOGO

La Rocchetta Mattei è visitabile il sabato e la domenica dalle ore 10 alle ore 15 nel periodo invernale e dalle 9,30 alle 13 e dalle 15 alle 17,30 durante il periodo estivo.

Il biglietto di ingresso costa 10 €.
L’ingresso è gratuito tutte le prime domeniche del mese.

La prenotazione è obbligatoria.

L'architettura dell'edificio

L'insieme di edifici che forma il castello odierno è collocato su un complesso medievale, appartenuto agli imperatori Federico il Barbarossa e Ottone IV e dominio della Contessa Matilde di Canossa, che vi tenne come custode un vassallo, Lanfranco da Savignano. La necessità della difesa del passaggio sul Reno rese prezioso questo castello ai sovrani del tempo. Caduto in potere dei Bolognesi, e creata una linea difensiva più avanzata, la rocca divenne inutile e fu distrutta nel 1293.
Prima di scegliere come luogo per la costruzione del suo castello la località Savignano, pare che Cesare Mattei avesse visitato diversi luoghi. Il luogo fu preferito per molte ragioni: la comodità dell'accesso, l'isolamento del rialzo roccioso formante un gigantesco piedistallo naturale, la situazione del luogo sulla confluenza dei fiumi Limentra e Reno, le vallate dei quali domina sovrano questo scoglio in faccia al pittoresco gruppo di Montovolo e Monvigese. Lo stile prevalente è il moresco, a cui si aggiunge l'architettura italiana medioevale e moderna.

Rocchetta Mattei
Ponte Rocchetta, 46A - 40030 Grizzana Morandi (Bo)
Per maggiori informazioni www.rocchetta-mattei.it Tel. 051 6730311 / 35 - E-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Comuni
Ristorazione
Alloggi
Parchi
Terme
Monumenti
Natura
Neve
Negozi
Attendere prego...
Attendere prego
Chiudi

Vicino a Pistoia 49 km
Vicino a Bologna 53 km

Hai un'azienda in Appennino? 
Scegli una vetrina per farti conoscere! 


Scopri di più su come entrare in Vivi Appennino

Devi effettuare il login per inviare commenti