Comunicati Stampa - Bologna 2020: a Palazzo Re Enzo il primo festival dedicato alle eccellenze eno-gastronomiche dell'Appennino

BOLOGNA 2020: A PALAZZO RE ENZO IL PRIMO FESTIVAL DEDICATO ALLE ECCELLENZE ENO-GASTRONOMICHE DELL'APPENNINO

Image
Viaggio nei sapori lungo l'itinerario della Ciclo-Via Appenninica tra storia, cultura e tradizioni

Bologna, 3 ottobre 2019 - Al via i preparativi per la quarta edizione di Cibò so Good, il festival dei sapori d'Italia che quest'anno sarà dedicato all'Appennino. Con oltre 45.000 visitatori alla scorsa edizione del Festival, dal 20 al 22 marzo, la città di Bologna torna ad essere invasa da eccellenze di tutto il Paese, da Nord a Sud, con la partecipazione di produttori, consorzi ed enti rappresentativi di oltre 350 prodotti DOP, IGP e tipici della dorsale appenninica.
All'interno della prestigiosa cornice di Palazzo Re Enzo, nel cuore della città, saranno protagoniste le 14 Regioni appenniniche (Emilia-Romagna, Toscana, Liguria, Marche, Abruzzo, Lazio, Sicilia, Calabria, Basilicata, Molise, Piemonte, Lombardia, Umbria, Campania) che all'interno degli spazi espositivi a loro dedicati potranno raccontare le tante bellezze del territorio, unite dal filo conduttore della Ciclo-Via Appenninica.
Attraverso il racconto del viaggio, lungo l'itinerario di oltre 2.600 chilometri su strade secondarie che uniscono borghi, parchi, aree protette e riserve naturali, si evidenzierà il grande valore delle aree interne.
Tante sono le iniziative in fase di programmazione sia all'interno del Palazzo che fuori con la partecipazione di food blogger, chef stellati, laboratori del gusto, corsi di cucina e tanto altro ancora, con la possibilità di assaporare le tipicità dell'Appennino.
Un appuntamento promosso grazie all'intesa tra Confcommercio Ascom Bologna, Vivi Appennino e gli organizzatori della manifestazione, il Gruppo Atomix, che hanno accolto con entusiasmo l'idea di accendere i riflettori sulle piccole produzioni e di dedicare l’evento alle specialità dell’Appennino, una scelta significativa che si sposa perfettamente con l’idea che il rilancio della montagna, anche economico, non possa prescindere dal suo patrimonio di eccellenze eno-gastronomiche.
Nei primi giorni di ottobre è iniziata la fase organizzativa che prevede la suddivisione degli spazi espositivi per ogni Regione, limitati, per ragioni di capienza del Palazzo, ad un massimo di sette realtà locali tra aziende, comuni, parchi e consorzi. Oltre alla valorizzazione dell'offerta turistica sarà possibile commercializzare i prodotti locali, essere presentati agli incontri ufficiali ed inserire le tipicità di ogni espositore all'interno dei menù realizzati dagli chef dentro e fuori Palazzo.

Per avere maggiori informazioni su come partecipare è possibile scaricare il PDF oppure contattare la Direzione Generale Vivi Appennino al numero 0534 24183.
Back to Top