Borlengo o zampanella

Giovedì, 12 Novembre 2015 08:42
Il nome significherebbe "cibo per burla", alcuni sostengono che sia un cibo tipico di carnevale altri sostengono invece che sia stato il frutto di una burla ai danni di una giovane donna che in realtà stava preparando l'impasto per le tigelle...fatto sta che la sfogliata che ne è uscita è una bontà in grado di conquistare anche i palati più esigenti!
Image

Seguici su

Il Borlengo o Zampanella è una sottile sfoglia croccante, preparata con un impasto di farina, acqua, uova e sale, che viene steso in uno strato sottile e cotto in apposite padelle.

Prima di ultimarne la cottura e servirlo, viene condito con un battuto di lardo, pancetta, aglio, rosmarino e cosparso di parmigiano reggiano. Viene poi ripiegato in quatro spicchi e servito.

Il nome significherebbe "cibo per burla", alcuni sostengono che sia un cibo tipico di carnevale altri sostengono invece che sia stato il frutto di una burla ai danni di una giovane donna che in realtà stava preparando l'impasto per le tigelle. Un burlone, allungò l'impasto con acqua e scappò, la donna visto il suo lavoro così sciupato invece di perdersi d'animo provò a cucinarlo ugualmente e con successo.

E' una sfiziosità tipica dell'Appennino modenese e bolognese.

  • Tipica dell'Appennino tra Bologna e Modena

  • Fragrante e saporita