La via degli Abati

Martedì, 31 Gennaio 2017 08:29

Un percorso che attraversa parte del territorio provinciale di Pavia e l'Appennino Tosco-Emiliano nelle province di Piacenza, Parma, Massa Carrara, attraversando i Comuni di Pavia, Broni, Castana, Canevino, Pometo, Caminata, Romagnese, Bobbio, Coli, Farini, Bardi, Borgotaro, Pontremoli. In tutto circa 190 km., tra sentieri, mulattiere, carrarecce attraversando valli e crinali per un dislivello complessivo di oltre 6000 metri.
L'itinerario permette di scoprire paesaggi inaspettata ed una natura incontaminata.


DOVE

Appennino Ligure e Tosco-emiliano
Partenza: Bobbio (PC)
Arrivo: Pontremoli (MS)


TAPPE


 ALTRE INFORMAZIONI

www.viadegliabati.com

Informazioni e foto Associazione Via degli Abati

La Via degli Abati, detta anche "Francigena di Montagna", partendo da Pavia, attraversa l'Appennino Tosco-Emiliano nei territori di Piacenza, Parma, Massa Carrara e nei paesi di Bobbio, Coli, Farini, Bardi, Borgotaro, Pontremoli, in direzione di Lucca e di Roma. 

Il tracciato, lungo circa 195 km e più impegnativo della ben nota Via Francigena, si snoda per sentieri, mulattiere e carrarecce attraversando valli, guadi e crinali per un dislivello complessivo di oltre 5000 metri. I tratti su strade asfaltate sono la minima parte e solo nei pressi dei centri più importanti.

Il cammino era stato aperto, con il supporto dei sovrani longobardi, dai monaci di Bobbio, che sin dal VII secolo lo percorrevano nei loro viaggi da Pavia e per Roma, prima che la Via Francigena di Monte Bardone (oggi Cisa), rimasta a lungo in mano ai Bizantini che ne controllavano il passaggio, assumesse il ruolo che ben si conosce. Collegato com' era con i monasteri di Gravago, Corte Torresana e San Giovanni in Pontremoli, Bobbio consentiva un controllo completo della strada per Roma attraverso l'Appennino settentrionale, dal passo del Penice al passo del Borgallo; una via usata anche per trasportare persone e prodotti dai possedimenti del Monastero in Oltrepò, Val Taro, Val Ceno e Toscana sino a Bobbio.

Il percorso era utilizzato, all'andata o al ritorno, anche dai viaggiatori irlandesi, sia ecclesiastici sia laici, che nel pellegrinaggio a Roma includevano una sosta a Bobbio per una visita alla tomba di San Colombano, il grande abate irlandese fondatore della locale abbazia e padre, con San Benedetto, del monachesimo occidentale. 

Le Tappe

Le tappe in Emilia Romagna, arrivando da Pavia, partono da Bobbio per giungere sino a Pontremoli, con tre Regioni coinvolte: Lombardia, Emilia Romagna, Toscana. 

Da Pontremoli è poi possibile proseguire per Lucca, oltreché lungo la Francigena, anche attraverso la Via del Volto Santo.

Per l’avvicinamento a Bobbio si va da Pavia a Colombarone (23 km), da Colombarone a Caminata (20 km) e da Caminata (PC) a Bobbio (25 km).

 

Il cammino da Bobbio a Pontremoli è lungo complessivamente 126,5 km. 

Una minimale suddivisione in tappe, tenendo presente i luoghi di pernottamento, è questa:

1^ tappa: Bobbio a Farini d’Olmo - 30 km

2^ tappa: Farini d’Olmo a Bardi - km 30,5

3^ tappa: Bardi a Borgotaro - km 35

4^ tappa: Borgotaro a Pontremoli - km 31

E’ peraltro possibile e conveniente suddividere ulteriormente le tappe.

 

Difficoltà: il percorso non presenta particolari difficoltà tecniche. Il livello di difficoltà è legato più che altro alla lunghezza e al dislivello delle tappe.

 

Associazione
Via degli Abati

Piazza Manara, 7
43043 Borgo Val di Taro (PR) 

Altri percorsi in Appennino

Devi effettuare il login per inviare commenti